BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALITALIA/ Le rotte di Meridiana fanno gola anche a Lufthansa

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

Tra le compagnie straniere che potrebbero essere interessate a Meridiana, Lufthansa è il nome più logico per diverse ragioni. In primis, perché c’è un forte interesse sul mercato italiano e Lufthansa Italia ne è un esempio. Non dimentichiamo poi che il vettore tedesco era alleato con AirOne, prima che questa venisse acquisita da Cai, e Meridiana potrebbe aiutarlo a recuperare quella presenza sul mercato italiano che aveva con l’ex compagnia di Toto. Lufthansa, inoltre, utilizza già dei regional player come, per esempio, Air Dolomiti, integrati molto bene nel suo network. Infine, ha fatto già acquisizioni di questo tipo in giro per l’Europa: ne sono esempi recenti Austrian Airlines, Brussels Airlines e Bmi, marchi che Lufthansa continua a usare e far funzionare.

Cosa pensa della situazione di Alitalia: riuscirà a chiudere in pareggio quest’anno come previsto dal management?

Penso (anche se spero di essere smentito) che sarà molto difficile riuscire a raggiungere il pareggio operativo, se non altro perché avvenimenti geopolitici importanti hanno avuto e stanno avendo effetti importanti sul prezzo del petrolio: fattore che gioca non solo contro Alitalia, ma tutte le compagnie aeree europee. Le uniche compagnie che riescono a fare profitti sono low cost o vettori tradizionali che hanno un network con collegamenti di lungo raggio intercontinentale (dove i margini di ricavo sono più alti).

Con un recente decreto legge, il governo ha autorizzato la Cassa depositi e prestiti ad acquistare partecipazioni in aziende di interesse nazionale. Secondo lei, Alitalia potrebbe essere tra queste?

Non mi sento di escludere questa ipotesi. Il ritorno della mano pubblica in Alitalia era qualcosa che qualcuno aveva già ipotizzato all’epoca della nascita della nuova compagnia. Certo, se dopo tutto il travagliato processo di privatizzazione, si dovesse concretizzare l’intervento dello Stato sarebbe alquanto “ironico”.

 

(Lorenzo Torrisi)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
05/05/2011 - Alitalia non fa rma con ironia... (fabio scaccia)

.....semmai con altre parole,di uso molto più comune nel codice penale.La cosa sorprendente però non è che qualcuno abbia ancora voglia di scherzare sulla vicenda, ma che tutti i paladini del libero mercato si siano squagliati come neve al sole. E così, dopo che banca intesa e i suoi soci (o seguaci)hanno scaricato miliardi di euro di debiti sul nostro groppone, adesso alitalia -cai sta stretta al passerotto comasco? Chi ha fatto i cocci se li tenga e li rimetta insieme, se ne è capace. Oppure lasci ma rimetta il maltolto (anche perchè fantantonio è andato al milan, ma a bruxselles ha cambiato ufficio...)