BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ 2. Il "postino" pentito che vale 76 milioni di euro

Pubblicazione:sabato 18 giugno 2011 - Ultimo aggiornamento:domenica 19 giugno 2011, 20.56

Foto Ansa Foto Ansa

Se il rischio della multa non riesce a ridurre la probabilità di costituire un cartello (tanto i funzionari dell’autorità non ci scopriranno mai), la possibilità che un singolo partecipante al cartello ha di evitare una multa salata può essere un elemento fortemente destabilizzante (se ognuno ha l’incentivo a pentirsi per ottenere clemenza, probabilmente non ci conviene cominciare il cartello).

Questa lezione è stata sicuramente imparata dalle 19 imprese multate. Sì, tutte tranne una. La Schenker, controllata dalla tedesca Deutsche Bahn, si è pentita e ha fornito elementi utili sul modus operandi del cartello, permettendo inoltre di organizzare efficaci accertamenti ispettivi presso le altre imprese.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.