BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONSIGLIO EUROPEO/ La riunione di domani non è per l’attacco speculativo all’Italia

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

IL CONSIGLIO D’EUROPA NON SI RIUNISCE PER L’ITALIA - Rettifica: la riunione di lunedì mattina del Consiglio europeo non è stata convocata per discutere dell’attacco speculativo ribassista all’Italia. Venerdì Piazza affari è crollata con un tonfo del 3,47 per cento. L’instabilità politica, l’attacco a Tremonti, le voci sulle sue dimissioni (è considerato il garante dei conti italiani agli occhi dell’Europa) hanno provocato la reazione dei mercati e fatto sì che alla Borsa italiana fosse conferita la maglia nera. La Consob sta decidendo quali misure adottare, e probabilmente impedirà le vendite «allo scoperto». Il Consiglio europeo, invece, a differenza di quanto si è appreso alcune ore fa, ha priorità diverse. Lo ha riferito Dirk De Backer, portavoce del presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy, che ha convocato il vertice. Quella di domani non sarebbe nient’altro che la «normale riunione di coordinamento settimanale fra Van Rompuy e il presidente della Commissione europea Barroso, che per l'occasione è stata allargata al presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, al presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker, e al commissario europeo agli Affari economici, Olli Rehn». Ci sarà anche Vittorio Grilli, direttore generale del dipartimento del Tesoro italiano, ma interverrà nelle vesti di presidente del Comitato economico e finanziario. 



  PAG. SUCC. >