BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSA/ Piazza Affari la migliore d’Europa. Wall St. in leggero ribasso

Piazza Affari è la migliore d’Europa. Dopo aver aperto con un ribasso del 5%, dimezzatosi in seguito alla chiusura dell’asta di Bot da 6,75 miliardi, ha raggiunto quota positiva.

Foto: ImagoeconomicaFoto: Imagoeconomica

Piazza Affari è la migliore d’Europa. Dopo aver aperto con un ribasso del 5%, dimezzatosi in seguito alla chiusura dell’asta di Bot da 6,75 miliardi, ha superato il pareggio e raggiunto quota positiva. Pare, quindi, che l’ondata di speculazione ribassista scatenatasi venerdì scorso, in seguito agli scandali politici e all’indebolimento del ministro dell’Economia Giulio Tremonti, si sia esaurita. Tra gli elementi psicologici che hanno dato spinta al rialzo, pare ci siano stati i rumors riguardanti l’instaurazione di un governo tecnico all’indomani dell’approvazione della manovra finanziaria e quelli a proposito di cospicui investimenti da parte della Cina. Tornano a viaggiare anche i titoli bancari. Unicredit, che in mattina era stata sospesa per eccesso di ribasso, essendo giunta a perdere il 7%, guadagna il 5,55% a 1,218 euro. Ubi Banca si colloca a 3,6 euro (+5,11%). Bene Intesa Sanpaolo (+3,87%), Banco Popolare (+2,48%) e Mediolanum (+1,9%). «Il pacchetto di misure pluriennali di consolidamento fiscale è accolto con molto favore» ed è adeguato all’obiettivo di «raggiungere un pareggio di bilancio nel 2014 e accelerare la riduzione dell'elevato debito italiano»: lo ha dichiarato commissario Ue agli Affari economici Olli Rehn, spiegando come la manovra finanziaria rappresenti «uno sforzo serio» capace di garantire il mercato sulla capacità italiana di assolvere ai propri impegni. I listini europei, invece, stanno subendo un tracollo che si attesta su una media del 2%: Londra viaggia a -1,59%, Parigi a -2,13%.