BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Deaglio: l’Italia stretta tra “piano B” tedesco e “suicidio” Usa

Oggi un vertice europeo affronterà la crisi della Grecia, mentre gli Usa cercano di scongiurare il fallimento. MARIO DEAGLIO ci aiuta a leggere questa situazione

Foto Ansa Foto Ansa

I fari dei mercati finanziari saranno puntati oggi sul vertice europeo in cui si discuterà del secondo pacchetto di aiuti alla Grecia. Trovare una soluzione che scongiuri il default del Paese ellenico, che potrebbe avere conseguenze su tutta l’Eurozona, è un obiettivo fondamentale e per questo sarà importante la posizione che terrà la Germania. «Non credo - ci dice l’economista Mario Deaglio - che Berlino si discosterà dalla sua linea precedente, tenuto conto della situazione tedesca interna».

 

Cosa intende dire?

 

L’attuale maggioranza ha perso terreno nelle ultime elezioni locali e se si tornasse adesso al voto probabilmente la Merkel ne uscirebbe sconfitta. Per questo la Germania spinge per una soluzione che tenga conto di due priorità: non chiedere sacrifici al contribuente tedesco per la crisi dell’euro e dei paesi periferici coinvolti; far pagare alle banche, ma fino a un certo punto, per evitare che saltino. Credo che Berlino abbia poi nel cassetto un “piano B”, per cui se l’euro dovesse saltare ne potrebbe creare un altro con i soli paesi forti. Ma per il momento questa resta un’ipotesi lontana, di cui sicuramente non si parlerà.

 

Che tipo di interventi occorreranno per i paesi europei periferici più in difficoltà?

 

In Grecia c’è già di fatto un commissariamento, con i rappresentanti di Fmi, Bce e Ue che sovraintendono a tutti i movimenti del Tesoro. Se la situazione di Portogallo e Irlanda peggiorerà, anche lì si arriverà a questo. Per gli altri paesi finora solo sfiorati dalla crisi del debito, come l’Italia, la situazione è diversa: abbiamo visto forti pressioni perché si facesse la manovra finanziaria, ora ne avremo perché si tenga una guardia molto alta sull’andamento dei conti, così da evitare di trovarci in guai seri come quelli dei paesi prima detti.

 

Lei pensa che la manovra italiana vada rinforzata, anticipata oppure che occorrano altre misure per diminuire il debito pubblico?


COMMENTI
21/07/2011 - richiesta agli autori (francesco taddei)

potreste spiegare meglio la strategia della Cina riguardo a "una nuova unità monetaria internazionale", in che consiste e quali paesi ne sarebbero avvantaggiati e quali svantaggiati? grazie.