BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EUROZONA/ Grecia, piano da 160 milioni di euro

Messo a punto dai Paesi dell'Unione europea il piano di salvataggio di Greci ed euro, piano approvato all'unanimità. Per la prima votla collaborano anche i privati

Foto Ansa Foto Ansa

Il presidente del Consiglio Europeo Herman van Rompuy annuncia il piano straordinario di salvataggio della Grecia e dell'euro. Un piano record da ben 160 milioni di euro che coinvolge politica e mercati. Anche le banche prenderanno infatti parte al pacchetto di salvataggio e in caso di un default decretato dalle agenzie di rating i Paesi della UE adotteranno l'estensione del fondo salva Stati, l'Efsf. Van Rompuy ha così commentato la decisione presa all'unanimità da tutti i Paesi membri dell'Unione Europea: "Abbiamo preso importanti decisioni pienamente sostenute da tutti per alleggerire il debito greco, fermare il rischio di contagio e migliorare la gestione della crisi della zona euro". Anche Silvio Berlusconi ha commentato dicendo trattarsi di un buon accordo, un impegno chiaro di tutta l'Eurozona a non lasciare che alcuno Stato fallisca. Nelle misure straordinarie un versamento di circa 109 miliardi di euro alla Grecia almeno fino al 2014. La durata del prestito sarà di 30 anni con un tasso di interesse che dovrebbe essere del 3,5%. I prestiti già in esistenza avranno allungate le loro garanzie.