BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ 1. Bertone: Italia in crisi, chi pagherà il conto?

Foto Ansa Foto Ansa

Ben venga, dunque, il patto per crescere. Purché non sia l’anticamera di nuovi compromessi politici per evitare di fare ancora una volta i conti con la realtà: le forze che hanno consentito di consumare in spesa corrente quel che andava speso in investimenti per dar lavoro alle nuove generazioni sono ancora ben attive.

Per cambiar finalmente pagina ci vogliono proposte semplici, non demagogiche, magari anche impopolari. È certo più difficile chiedere agli italiani di lavorare fino a settant’anni per destinare la ricchezza risparmiata all’ingresso dei giovani (magari impiegando gli anziani nella formazione in seno alle aziende, stipendio e orario part time) piuttosto che chiamarli a votare per avere l’“acqua a gratis”. Ma una mossa del genere farebbe cambiare idea ai mercati, statene certi.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
29/07/2011 - Default (Mariano Belli)

"lavorare a 70 anni" mi sembra decisamente troppo, andrebbe bene solo su base volontaria ma senza penalizzare chi ha già 40 anni di contributi.....ma quanti anni di contributi ci vorranno per andare in pensione : 50? E quelli che stanno godendo di pensioni dopo averne versati solo per 20 anni? Tagliassero quelle di pensioni, altrimenti la macroscopica sperequazione sarà materia per le aule giudiziarie.... Il punto centrale è che è stato accumulato troppo debito : o strozziamo e uccidiamo il Paese, oppure si va in default (meglio prima che dopo...). Spero che "lassù" lo capiscano in tempo....