BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CONSUMI/ Istat, la spesa delle famiglie è ferma

La spesa delle famiglie italiane nel 2010 è rimasta bloccata, troppa la paura di sforare il bilancio mensile. I dati del rapporto Istat su spesa delle famiglie

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

L'Istat comunica i dati relativi alla spesa media mensile delle famiglie italiane nel corso del 2010. Dati che parlano di una crisi latente, di una paura a sforare i bilanci che inevitabilmente hanno portato al blocco degli acquisti. Secondo Istat nel 2010 la spesa mensile per circa metà delle famiglie italiane è stata inferiore ai 2040 euro. Rispetto al 2009 risulta un aumento dell'1%, in termini reali tenendo conto dell'inflazione il valore è stabile. Nel dettaglio: la spesa media di una famiglia di classe operaia è di 2.372 euro, quella di imprenditori e liberi professionisti è di 3674 euro. Le famiglie con a capo un disoccupato o una casalinga scendono a 1856 euro al mese di spesa. Ed ecco secondo il rapporto Istat come viene suddivisa la spesa familiare mensile: per generi alimentari in media si spende il 19% del totale, passando dal 18,9% dell'anno precedente, una cifra pari a 467 euro mensili. L'Istat si spinge fino a individuare come sia aumentata la spesa per la carne mentre scende ancora quella per oli e grassi. Dove fanno la spesa la maggior parte delle famiglie italiane? Al supermercato che viene utilizzato dal 69,4% delle famiglie.