BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 1. Deaglio: così il Tea Party spinge gli Usa (e l'Europa) alla deriva

Pubblicazione:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica


Nel caso della Grecia i provvedimenti finanziari sono stati presentati al Parlamento dopo avere ottenuto l’approvazione di una commissione che comprendeva un rappresentante del Fmi, uno della Bce e uno dell’Ue. Il motivo è che non ci si fidava della Grecia, in quanto precedenti articoli di legge erano stati falsati e le promesse non erano state mantenute. L’Italia al contrario ha mantenuto tutte le promesse fatte, anche a costo di sacrificare la sua crescita: tanto è vero che siamo il Paese che cresce meno, proprio perché abbiamo tenuto fede ai patti sul debito.

Perché l’accordo tra Obama e i Repubblicani non ha placato i mercati?


Innanzitutto, gli Stati Uniti sono un Paese debitore al quale può essere vietato per legge di saldare i debiti, se questi superano un certo tetto. L’accordo raggiunto incrementa il tetto del debito di 2.100 miliardi di dollari, e così dà al Tesoro Usa un piccolo margine di libertà in più, che però nel giro di qualche mese sarà eroso. Quindi gli Usa in questo momento non hanno una politica economica sicura. Il tetto del debito, che è una stranezza americana, è stato usato solo in rare eccezioni e con scopi non politici, ma tecnici. Questa volta invece è stato utilizzato dal Tea Party, cioè dalla corrente più radicale dei Repubblicani che controlla uno dei due rami del Parlamento, con finalità decisamente ideologiche. Ciò a cui mirano è sfruttare il tetto del debito per scardinare tutta la struttura della spesa pubblica, distruggendo il sistema di welfare così come gli Usa l’hanno concepito negli ultimi 80 anni.

Che cosa intende dire?


L’accordo preliminare tra Obama e i Repubblicani implica una riduzione pesante della spesa pubblica, che deve essere attuata per una metà su welfare e sanità e per una metà sulle spese militari. E si parla di migliaia di miliardi di dollari. Le lascio immaginare le conseguenze che avrà a livello sociale.

E quali sono invece le conseguenze finanziarie?


Quanto avvenuto significa che gli Usa non sono più quelli di prima: oggi sono meno affidabili di ieri. Questo non significa probabilmente che non possiamo più acquistare i titoli del Tesoro Usa a due o a tre mesi. Ma se io fossi un banchiere e dovessi dare un credito a un Paese come gli Usa, dovrei certamente tenere conto del fatto che è più rischioso di quello che era prima.

Comunque il rating passa da AAA ad AA+, che è come dire da ottimo a buono. Ritiene che sia così drammatico?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >