BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSA/ Piazza Affari chiude in netto rialzo (+4,1%), ma è meglio non illudersi (il punto alla chiusura)

Pubblicazione:

Piazza Affari (Foto Ansa)  Piazza Affari (Foto Ansa)

A Piazza Affari si è realizzato un rimbalzo di una certa importanza. I due maggiori indici di riferimento il Ftse All Share (+3,26%) e il Ftse Mib (+4,1%) hanno riguadagnato e sorpassato i quindicimila punti, che rappresenta in questi tempi un traguardo psicologico di notevole portata.

Certo, occorre dire che la chiusura delle Borse europee è arrivata dopo una giornata di autentiche “montagne russe”. Fortunatamente, questa volta, l’arrivo è stato comodo e in discesa.  Ma tutti i dubbi e tutti i problemi restano sullo sfondo. Probabilmente, a mercati chiusi, si deciderà, come nel 2009, uno stop allo short-sellling, cioè le vendite allo scoperto in Italia e in Francia. Misura già in vigore, peraltro, in Germania e in Gran Bretagna. E questo ha indotto molti investitori a coprirsi in tempo.

Ma a parte queste misure anti-speculative, oggi è Wall Street che marcia bene, dopo una mattinata contrastata sui futures. All’apertura, il segno positivo dei futures è stato confermato con un rialzo sensibile del Nasdaq e del Dow, intorno al 2-3%, dopo giorni drammatici e di un’autentica
escalation di panico. È quindi Wall Street che influenza le condizioni di ripresa dei mercati europei. Occorre ripetere che lo scenario, con questa giornata, non è mutato. La volatilità è sempre molto alta.



  PAG. SUCC. >