BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISI/ Lavoro, pensioni e "contributo di solidarietà": ecco il piano di Tremonti

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Berlusconi e Tremonti  Berlusconi e Tremonti

Proprio per questo è necessario, continua il ministro dell’Economia, introdurre il vincolo obbligatorio del pareggio di bilancio, soprattutto nell’epoca in cui viviamo che “costringe a scelte di maggior rigore. Non puoi spendere più di quello che prendi soprattutto se con riluttanza prendono i tuoi titoli”. C’è infine il cosiddetto “contributo di solidarietà”, una misura che si preannuncia strutturale, nel tempo, e non “una tantum”. L’intervento, che riguarda i redditi di fascia alta, prevede un taglio del 5% sulla retribuzione eccedente i 90.000 euro annui lordi per i lavoratori dipendenti del settore privato, e del 10% sulla parte eccedente i 150.000 euro annui lordi. Per quanto riguarda invece i lavoratori autonomi, che quindi non ricevono una busta paga, il “prelievo” dovrebbe venir applicato a partire dalla dichiarazione dei redditi, attraverso una maggiorazione dell’Irpef. Sembra invece che siano state salvate le seconde case, prima candidate al prelievo, come anche i redditi medio-bassi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.