BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ENERGIA/ Robin Hood Tax, il dubbio resta: chi pagherà?

Pubblicazione:martedì 16 agosto 2011 - Ultimo aggiornamento:martedì 16 agosto 2011, 16.17

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Un altro elemento rende difficile fare previsioni: «Berlusconi per primo, assieme a tanti parlamentari, di maggioranza e opposizione, intende modificare il decreto sulle tasse. Quindi la Robin Hood potrebbe cambiare».

A proposito dell’incidente al largo delle coste della Scozia, secondo Cappiello «ci saranno ripercussioni in termini di legittimazione. L’opinione pubblica, quando avvengono questi episodi eclatanti, continua a mettere in dubbio che la questione energetica sia tenuta sotto controllo dai governanti e che le autorità preposte stiano facendo il proprio dovere». Il che sortisce effetti concreti sull’azione dei governi. «i programmi a lungo termine, infatti, si possono fare esclusivamente in condizioni di forte legittimazione. Ne è un esempio l’ultima manovra finanziaria, in cui tale condizione è venuta a mancare, il governo non ha rispettato i patti e il debito pubblico è aumentato». 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.