BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSE/ Aperture toniche, buon rialzo su tutti i mercati

Pubblicazione:mercoledì 31 agosto 2011

Foto Ansa Foto Ansa

La Fed, attraverso le parole di Ben Bernanke pronunciate, martedì sera, promette nuovi interventi di sostegno. L'impressione è che abbia colto il suggerimento, anticipato dalla stampa, del Fondo Monetario Internazionale di aiuti “non convenzionali”. Alias, nuova moneta di conio fresco e un'altra iniezione di liquidità, sperando che non rimanga solo nel circuito finanziario e vada invece a ricadere sull'economia reale per favorire la crescita. Ricetta che al momento non si è rivelata sufficiente, anzi ha rivelato la debolezza della crescita in tutti i Paesi del mondo occidentale. Il fatto è che, dalla prima mattinata, le Borse di tutta Europa hano aperto in territorio positivo e poi, verso le undici, sono diventate “toniche”, come si dice in gergo, il Ftse Mib di piazza Affari ha fatto un balzo di 300 punti, guadagnando quasi un punto e mezzo in percentuale, sopra la soglia importante del 15mila punti. Poi si è ancora rafforzato con un rialzo di due punti percentuale. Anche il Dax tedesco si è ripreso, l'ultimo giorno di un mese terribile, anche perché il consiglio dei ministri di Berlino ha approvato la ricapitalizzione delle banche tedesche. Ognuno ha, e aveva, evidentemente, i suoi problemi. E' un bene che la signora Angela Merkel se ne accorga. Con una simile apertura, siamo sempre al quesito di ogni giorno: è possibile invertire il trend ribassista di questo agosto ? Si può almeno sperare in un rimbalzo significativo alla vigilia di settembre, un mese tradizionalmente debole per i mercati di tutto il mondo ? I dati macroeconomici, come l'ultimo sulla “consumer confidence” americana, precipitata tra luglio e agosto di 17 punti e finita a 44,5, non lascerebbero ben sperare. Ma spesso la logica dei mercati finanziari è sfuggente. Può anche darsi che gli investitori abbiano fatto il conto di aver toccato il fondo, che ormai abiano la sensazione che siano stati superati in negativo i valori reali dei listini. Quindi, probabilmente, si sta organizzando quasi una linea di reistenza, e, con un'impennata di orgoglio, alcuni comparti hanno reagito.


  PAG. SUCC. >