BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MANOVRA/ Muraro: i 730 pubblici? così Berlusconi dà ragione a Visco...

Pubblicazione:

Fotolia  Fotolia

Eppure, l’extra-gettito sarebbe - secondo le previsioni - cospicuo. «Sarà anche cospicuo - dice Muraro - ma non è pensabile che lo Stato non riesca, con i propri strumenti, ad attivare un controllo adeguato». E, in effetti, il maggior introito deriverebbe dalle denuncie dei privati. «Siccome nel nostro Paese non vige una cultura calvinista che contempla ipotesi del genere, si tratterebbe di delazione di bassa lega».

Ai tempi di Visco il centrodestra vide l’operazione come la propria nemesi. Come si spiega l’amnesia su tanta ostilità? «Il centrodestra - è il parere di Muraro - dopo aver menato gran vanto di aver distrutto l’approccio di Visco alla lotta all’evasione, mese dopo mese, provvedimento dopo provvedimento, si sta rimangiando quelle inutili vanterie e sta ripercorrendo quella strada. Senza aver il coraggio di dirlo e di farlo velocemente». La tracciabilità, ad esempio. «Visco impose che, sopra una certa soglia, i pagamenti dovessero essere tracciabili: con bonifici o carta di credito. Il centrodestra eliminò il provvedimento. Poi, Tremonti tornò sui suoi passi. Reintroducendo la tracciabilità e abbassandone - addirittura! - la soglia. Prima era di 12.500 euro, ora di 2.500». Il giudizio finale non è lusinghiero. «Anziché dire: “signori, ci siamo sbagliati”, stanno ripercorrendo la strada di Visco. E lo stanno facendo a fatica e di nascosto».

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.