BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

J’ACCUSE/ Morganti (Banca Prossima): così lo Stato strozza il non profit

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

Le sofferenze della nostra clientela si stanno facendo sentire, perché notoriamente l’apnea non è protraibile all’infinito. Sono molte migliaia le aziende in una situazione tecnica di crisi. Per questo, le imprese sociali stanno ragionando su fusioni e aggregazioni, in modo da avere semplificazioni organizzative da cui possono ottenere dei risparmi. In sé questo non è un male, anzi era nell’ordine delle cose, vista la frammentazione del nonprofit italiano. Ci auguriamo che si possa raggiungere una situazione in cui la Pa paga regolarmente i suoi fornitori, smette di fare gare al ribasso (perché producono scadimento della qualità dei servizi) e, solo a questo punto, si occupa di guardare all’efficienza delle organizzazioni del Terzo settore, premiando le aggregazioni, le fusioni, ecc., che oggi avvengono in forma spontanea.

Un’ultima domanda: perché vi definite una banca specializzata e non una banca etica?

La parola “etica” (senza alcun riferimento a Banca Etica che stimo) non è un’etichetta che si può attaccare ad alcune parti della finanza mentre ad altre no, perché è come se mi presentassi dicendo che sono un uomo onesto. Io penso che l’eticità di una banca sia un prerequisito; d’altra parte il Papa nella Caritas in veritate ha scritto: sia etica tutta l’iniziativa economica. Non esiste quindi una finanza più o meno etica. Esiste invece una finanza che è non è sufficientemente preparata per raccogliere certe necessità tipiche del Terzo settore. Non ci piace definirci una banca etica perché non lo siamo più delle altre, ma siamo una banca specializzata nel settore etico dell’economia, perché la definizione etica si addice di più alle opere del sociale italiano, dove c’è dono, gratuità e condivisione degli utili.

 

(Lorenzo Torrisi)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.