BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

RISPARMIO/ Bot e Btp: com'è possibile guadagnare coi titoli di stato?

Foto ImagoeconomicaFoto Imagoeconomica

Certo è meglio investire (ma sia chiaro che non è un consiglio da esperto) sui Bot a tre mesi o a sei mesi, che hanno raggiunto rendimenti record al 4,1% lordo, che diventa un 3,3% nelle tasche dei clienti al netto del fisco, della commissione bancaria e dei calcoli sull’inflazione. Ma anche in questo caso, ci si guardi bene, in un momento come questo dal suggerire qualcosa, diffidando magari da chi su queste operazioni ricava buone commissioni e consiglia “spassionatamente”.

È evidente che tutti speriamo e crediamo che i debiti sovrani non sconfinino in default e che la storia dell’euro non termini dopo poco più di una decina di anni. Ma siccome c’è una imprevedibilità assoluta in questi momenti sui mercati e, ripetiamo, nemmeno i grandi investitoti riescono a governare queste cose, la prudenza non è mai troppa. I risparmi si mettano pure in titoli, se non si può sotterrare oro in giardino o non si può acquistare terreni agricoli, lasciandoli sul conto corrente. Lasciamo perdere voli pindarici di differenziane di portafogli o sconfinamenti in realtà che non sappiamo bene come vanno a finire.

Terminiamo ancora con un milanese approssimativo che si diceva ai tempi delle “grida” in piazza Affari: “Stiamo schsci”.

© Riproduzione Riservata.