BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRAC GRECIA/ Meglio il salvataggio o la ristrutturazione del debito?

Pubblicazione:lunedì 19 settembre 2011

Foto Ansa Foto Ansa

E le ristrutturazioni? Senza dubbio fanno male a chi, sperando in alti rendimenti, ha rischiato. Il “premio di rischio” consiste proprio in questo e comporta anche una “penale di rischio” se non ci si azzecca. Però, sbagliando si impara e si rettificano i propri comportamenti.

Il Credit Agricole è una delle banche più esposte con la Grecia. Non c’è da stare allegri anche in quanto la sua controllata Cariparma ha rilevato una parte significativa delle rete di Intesa Sanpaolo. Oggi quel che è bene per Cariparma non è necessariamente bene per l’Eurozona.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
19/09/2011 - Si salvi chi può. (claudia mazzola)

Il Governo ed i politici non si rendono conto che se le PMI chiudono baracca e non vedono più un quattrino, tiriamo giù la saracinesca e poi chi le paga le tasse?

 
19/09/2011 - salviamo le imprese (Diego Perna)

Sono due anni che leggo e sento gli stessi "discorsi" .Salviamo le banche salviamo i mercati, salviamo i profitti ecc. La butto lì, non si sa mai qualche geniaccio dovesse leggere: Perchè qualcuno non prova a salvare la mia impresa, il mio lavoro e quella di tanti altri come me. Io tra non poco chiudo baracca e da me nessuno (cioè lo stato) vedrà più soldi. Qualche geniaccio economico o ministro che sia, dirà o penserà che son solo cavoli miei, ma io credo che son cavoli anche suoi, e saranno pure amari. Per tutti. Qualcuno glielo dica, al genio!