BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOWNGRADE ITALIA/ Ecco il vero bersaglio dello “schiaffo” americano

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Ansa  Foto Ansa

Dopo le nostre stime sulla sostenibilità considerate da “libro dei sogni”, la seconda parte dell’analisi riguarda “l’immobilità conservatrice” della società italiana: quale che sia il programma di riforme e quale che sia il Governo che lo presenta viene sterilizzato da miriadi di anti-corporativi. L’esempio maggiore: siamo entrati nella moneta unica, ma non abbiamo cambiato nessuno dei nostri comportamenti. Da qui, la crisi di credibilità. Non di questo o di quel Governo, ma di un’intera società che, per non affondare, si deve dare una vera mossa. Il documento include anche sezioni specifiche (ad esempio, in materia di previdenza, liberalizzazioni e privatizzazioni) sulle quali però occorre mantenere il riserbo.

Quali le implicazioni? Oggi i titoli di Stato italiani valgono meno di ieri. Sarà, dunque, più difficile che la Banca centrale europea accetti di acquistarli. Questo è ciò che i britannici chiamano un blessing in disguise, una benedizione in maschera. Non ci verrà più somministrata quella che Francesco Giavazzi chiama “la morfina”. Dovremo andare dal chirurgo (e, dopo l’intervento, cambiare stile di vita, adattandoci all’euro e aumentando competitività e produttività).

Una nuova manovra economica? Certo. Ma non solo. Le manovre sono poco efficaci (e possono essere anche dannose) se non cambiano i comportamenti. I tedeschi - ricordiamocelo - hanno sofferto per dieci anni e hanno cambiato drasticamente la normativa lavoristica, previdenziale e tributaria per metabolizzare euro e unificazione ed essere più competitivi. Molti di noi hanno pensato che l’euro fosse la manna nel deserto: una volta entrati, saremmo stati nel Paradiso Terrestre. Non nel collodiano Campo dei Miracoli.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.