BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOWNGRADE ITALIA/ Sapelli: così gli Usa danno il ben servito a Berlusconi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Silvio Berlusconi (Foto Imagoeconomica)  Silvio Berlusconi (Foto Imagoeconomica)

Ho letto che è stato criticato da Carlo Pelanda. Io sostengo che è un piano keynesiano che può immettere tanta liquidità. E questo non va disprezzato in un momento del genere.


Se dovessi chiederle qual è la vera credibilità che è rimasta all’Italia, lei cosa risponderebbe?


La vera credibilità sta nelle capacità personali degli italiani. È la loro grande risorsa, la loro grande riserva. Noi non sappiamo unire questa grande capacità personale al fattore organizzativo. Se lei guarda in giro per il mondo, può notare che quando un italiano viene intercettato da una grande organizzazione internazionale diventa immediatamente un “numero uno”. È un problema complesso. Si è persa una grande scuola, quella dei Beneduce, dei Felice Balbo che hanno gestito bene le partecipazioni statali, fino a che sono intervenuti i partiti e lentamente hanno rovinato tutto.


(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
21/09/2011 - Downgrade Italia (Lorenzo ROMANO)

E' ormai chiaro che il complotto contro l'Italia partecipato dall'insulsa opposizione si sta materializzando ma nel contempo si stanno scoprendo le carte: come è avvenuto in Grecia, Portogallo, Spagna, Irlanda, ecc. L'Italia fa gola a molti: prima sono sparite le grandi fabbriche, ora si sta cercando di far svendere il patrimonio nazionale, adesso si sta affossando - solamente tramite discredito - l'unico Governo che riesce a reggere intere Legislature. Chi si vorrebbe mettere al posto di Berlusconi? Guardatevi intorno e non scoprirete nessuno, così come non scoprirete alcuna bacchetta magica per rimettere in sesto l'Italia e le nazioni testé citate. Ora stiamo pensando ad un ritorno ad un para nazionalismo gettando fuori le insulse politiche UE & BCE, cui i dirigenti maximi ancora non si sono accorti che il mondo economico è cambiato, non si sono accorti che 4,5 miliardi di lavoratori sottopagati stanno producendo 100 - 1000 volte quanto prodotto dai 250 milioni di lavoratori europei ben pagati. Privatizzazioni liberazioni una volta fatte non si possono ripetere e subito dopo mezza Europa sarà in balia dell'invasore capitale straniero perché solo questo potrà riattivare un minimo di produzione ma quando, con chi e dove vuole creando nuova schiavitù di interi popoli! La strategia Fiat ha già anticipato il futuro: vuoi lavorare, allora ti pago quanto voglio, lavori come e quando dico io. Quindi, FINIAMOLA con queste stupidate!!!! rolo7@tiscali.it