BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PIL/ Il Cdm approva il Def. Il tesoro taglia le stime di crescita, nel 2011 ferma allo 0,7%

Pubblicazione:

Fotolia  Fotolia

Secondo quanto si evince dal documento, è atteso, in particolare, un  decremento dei consumi delle famiglie. Un fattore di criticità per le decisioni di spesa dei nuclei familiari potrebbe essere rappresentato dalle incertezze, nel breve termine, del mercato del lavoro.  In ogni caso, il governo confermerebbe l’intenzione di varare la riforma fiscale e assistenziale entro il 2012 in mancanza della quale è «é prevista una clausola di salvaguardia che prevede, in caso di mancata riforma, la riduzione dei vigenti regimi di riduzione fiscale e assistenziale per un importo pari a 20 miliardi dal 2014».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.