BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 1. E ora la Germania scarica il fallimento della Grecia sulla Francia...

Pubblicazione:giovedì 29 settembre 2011

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy (Foto Ansa) Angela Merkel e Nicolas Sarkozy (Foto Ansa)

Insomma, le maggiori entrate fiscali che dovrebbe essere una parte sostanziale dei piani di riordino del bilancio nazionale potrebbero quasi certamente dover essere riviste al ribasso a causa di... assenza di inchiostro. Problema duplice, visto che se Atene dirà addio all’euro, non avrà inchiostro per stampare nuove dracme o denaro del Monopoli per poter ripartire: il paradosso sarà che, una volta espulsa dall’Eurozona, Atene ci costerà ancora, visto che dovremo prestarle i soldi per comprare l’inchiostro. E questi parlano di cambio della governance europea, eurobonds, Tobin Tax.. Pensano al nuovo colore delle pareti per una casa che sta andando a fuoco, chiamano l’interior designer invece dei pompieri. Ma si sa, loro hanno il fondo di Batman e Robin, quello da 3mila miliardi di euro, pronto a essere schierato in difesa dell’eurozona...

«Rafforzare l’Efsf è un’idea sciocca e servirebbe solo a far perdere il rating a tripla A ad alcuni Stati», parole e musica di Wolfgang Schauble, ministro delle Finanze tedesco, alle quali, a stretto giro di posta, si sono aggiunte quelle della Bei, istituzione che nelle intenzioni degli “ampliatori” dovrebbe garantire il credito al veicolo a leva da affiancare all’Efsf: «La Banca europea per gli investimenti non è stata contattata in nessun modo e non ha piani che contemplino il coinvolgimento in questo progetto». Ve l’ho detto, i mercati stanno comprando regali dalla lista nozze di un matrimonio cancellato da entrambi gli sposi e, oltretutto, pagando con assegni a vuoto.

Contenti loro, contenti tutti. Peccato che a noi toccherà il conto. E senza la magra consolazione della bomboniera.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.