BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIBERALIZZAZIONI/ Ecco i "poteri forti" salvati da Monti

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il governo Monti ha deciso di limare finalmente le attività di Poste Italiane? Errato. Nel decreto non c’è alcuna norma che incide sul gruppo pubblico capitanato da Massimo Sarmi. Non c’è la separazione del Bancoposta auspicata dall’Antitrust. Non c’è la riduzione dell’ambito del servizio universale appannaggio di Poste. Non ci sono altre richieste minimali come quelle che erano state spedite al governo dai concorrenti di Poste, in primis Tnt Post Italia guidata da Luca Palermo. Evidentemente non è stata una semplice dimenticanza.

Anche le norme del decreto sulle liberalizzazioni che riguardano le concessionarie autostradali non sono troppo invasive per le società rappresentate dall’Aiscat presieduta da Fabrizio Palenzona. Ad esempio, l’introduzione del metodo del price cap per legare maggiormente i pedaggi autostradali a investimenti e produttività scatterà alla fine delle concessioni che, nel caso della società Autostrade per l’Italia dei Benetton, avverrà nel 2038.

 

twitter@Michele_Arnese



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
23/01/2012 - sui settori a rete (giovanna pianta)

a riguardo delle ipotesi di modifiche a ferrovie, poste e autostrade, mi domando: ma con che coraggio e con che serietà si può temporeggiare in ambiti che, creati come monopoli statali, e quindi impiantati capillarmente sul territorio senza concorrenti e diventati così solidi senza grandi fatiche, adesso potrebbero finalmente trovare la loro "redenzione" al mercato, almeno embrionale, essendoci delle imprese in grado e desiderose di sfidarle? vogliiamo proprio farle fuggire? lasciare che si rivolgano ad altri mercati meno ostinatamente chiusi, a maleficio di tutti gli italiani, che non godranno mai della concorrenza? Almeno avvocati, tassisti e quant'altro faranno anche cartello, ma son più di uno e quindi garantiscono un minimo di scelta (io ho confrontato sei preventivi notarili prima di scegliere con chi perfezionare un atto, e tutti me lo hanno persino inviato via mail...)! permettetemi di aver pensato che Passera, per molto tempo ai vertici delle poste italiane e "padre" di Bancoposta non se la sia sentita di buttare nel mare e insegnare a nuotare alla sua creatura!