BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIBERALIZZAZIONI/ Farmacie: sui prezzi delle medicine Monti ha sbagliato bersaglio

Pubblicazione:

Una insegna di una farmacia (Infophoto)  Una insegna di una farmacia (Infophoto)

Qui siamo veramente nel campo della disinformazione, gettata a mani basse nell'opinione pubblica. Oggi mi suggeriscono di fare lo sconto? Non ho problemi a farlo. Ieri mi chiedevano il contrario e io mi attenevo a quello che mi dicevano. Ma il problema vero restano i prezzi dei farmaci. Perché non si va al nocciolo della questione?

Quale sarebbe?

Il prezzo non lo facciamo noi, ma li stabilisce l'Aifa, l'organo competente del ministero della Sanità. Poi ci sono i brevetti che durano almeno dieci anni, poi c'è la “politica” dei prezzi delle multinazionali. Perchè non si interviene “a monte”, su questi problemi e invece si punta solo il dito contro di noi? Questo mi sembra un metodo scorretto e discutibile. E sostanzialmente non giusto. 

In questo momento, come categoria, come vi sentite?

Beh, viviamo con disagio questa situazione, soprattutto per come viene spiegata dai media, con uno schematismo incredibile. E poi, è credibile che dipenda dai farmacisti uno ostacolo allo sviluppo dell'economia italiana e all'occupazione? Ci sembra una cosa che sta nel mondo dei sogni e non nella realtà.

 

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.