BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FISCO/ Mingardi: tra spese e nuovo Tax freedom day gli italiani diventano "impiegati" dello Stato

Pubblicazione:lunedì 9 gennaio 2012

Foto Fotolia Foto Fotolia

Secondo Mingardi, «in queste settimane sono state pubblicate numerose stime e riflessioni su come l’aumento fiscale colpirà principalmente questo gruppo piuttosto che un altro, ma il fatto è che soffriamo e soffriremo tutti, e andare a cercare la vittima dell’inasprimento è sostanzialmente come giocare a illuderci da soli. La contrazione delle disponibilità economiche degli italiani è negativa per tutti e l’effetto è certamente depressivo. Le ultime due manovre hanno portato un inasprimento fiscale fortissimo su diversi fronti, e tutto questo si è reso necessario dal fatto che ci troviamo in una forte emergenza. Il problema è che solamente aumentando le tasse non sarà possibile uscirne, e quello che serve davvero, oltre a un nuovo patto fiscale tra gli stati europei, è soprattutto un nuovo patto sociale tra istituzioni e cittadini: abbiamo bisogno di una leadership coraggiosa che spieghi queste cose alla gente, perché se non c’è una presa di coscienza da parte della collettività, qualsiasi altro intervento è necessariamente destinato a non cambiare in alcun modo le cose».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.