BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Tutti i numeri che inchiodano le banche spagnole

Pubblicazione:lunedì 1 ottobre 2012

Infophoto Infophoto

La notizia è di venerdì, ma mi consentirete un breve riassunto. Nello scenario più avverso, ovvero con un severa contrazione del Pil, le banche spagnole hanno una necessità di capitale di 59,3 miliardi di euro: è quanto hanno rilevato gli stress test condotti su 14 principali istituti iberici dalla società indipendente Oliver Wyman. Annunciando i risultati, le autorità iberiche hanno spiegato che sette banche spagnole non necessitano di una ricapitalizzazione. Per il salvataggio degli istituti iberici, Bruxelles ha già stanziato 100 miliardi di euro e, nei giorni scorsi, Madrid aveva lasciato intendere che ne avrebbe utilizzati, guarda caso, proprio 60, cercando di dirottare i rimanenti per finanziare il debito.

La ricapitalizzazione di un primo gruppo di banche spagnole potrà partire già a novembre, è quanto indica la Commissione europea in un comunicato, con il quale sottolinea che i risultati degli stress test sulle banche iberiche rappresentano un passo in avanti importante per il rafforzamento del sistema spagnolo: “Le necessità di capitale per le singole banche - si legge nel comunicato - sono un passaggio chiave nel processo per restaurare la solidità sul sistema bancario spagnolo”. I risultati degli stress test saranno la base per le eventuali ricapitalizzazioni nell'ambito del programma di aiuti al sistema creditizio iberico. Sul timing, la Commissione europea indica che le singole banche spagnole presenteranno un piano di ricapitalizzazione che dovrà essere approvato dalla Banca centrale spagnola e dalla Commissione europea.

Il governo spagnolo potrebbe richiedere alla Ue circa 40 miliardi di euro di aiuti al sistema bancario”, ha affermato il segretario di Stato spagnolo, Fernando Jimenez Latorre, a detta del quale rispetto ai 59,3 miliardi di necessità di capitale del sistema, la cifra “potrebbe ridursi di un terzo dopo le misure di risanamento”. Fine della fiction. Parliamoci chiaro, adesso. Bankia, la munifica e nazionalizzata banca del Real Madrid nata dalla fusione di disastrate casse di risparmio, ha necessità di ricapitalizzazione per 24,7 miliardi; Catalunya Caxia per 10,8 miliardi; Novagalicia per 7,2 miliardi; Banco de Valencia per 3,5 miliardi; Banco Popular per 3,2 miliardi; Banco Mare Nostrum per 2,2 miliardi. Ma in base a quale scenario la Oliver Wyman è giunta a queste conclusioni? Guardate questo grafico:

 


  PAG. SUCC. >