BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MINISTRO PER L'EURO (?)/ Una nuova "battaglia" tra Germania e resto d'Europa

Pubblicazione:mercoledì 17 ottobre 2012

Infophoto Infophoto

Ogni Paese ha il proprio equilibrio politico e un elettorato al quale rispondere; quelli del nord devono trasmettere il messaggio secondo cui sono avversi alla condivisione del debito. Tra le concessioni a breve termine, quindi, non ci saranno gli eurobond. Non dimentichiamo, tuttavia, che la posizione della Germania si è parecchio ammorbidita negli ultimi mesi. Quando la Bce ha fatto presente che intende fare tutto ciò che è nell’ambito del suo mandato per non mettere l’euro in pericolo la Germania non ha obiettato.

Quindi?

Si tratterà di giocarsela sul terreno delle contrattazioni politiche.

Non crede che oltre alle politiche fiscali comuni e alla condivisione dei debiti andrebbero implementate misure volte allo sviluppo di tutta l’Europa?

In tal senso, molto già esiste. Basti pensare a tutti i finanziamenti europei spesso non utilizzati. In ogni caso, nel momento in cui ci sarà una politica fiscale condivisa, disporremo, sicuramente, di maggiori risorse e sarà possibile individuare strategie da attivare a livello comunitario. 

 

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.