BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TOBIN TAX/ La tassa sulla speculazione non funzionerà, ecco le prove

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Occorrerebbe far sì che chi vuole speculare la faccia con i propri soldi senza scaricare i rischi sulla collettività. Questo significa separare l’economia produttiva dall’economia speculativa creando una netta separazione tra banche ordinarie e banche di investimento. Le prime non possono più prestare i soldi dei correntisti alle banche di investimento o comperarne i prodotti strutturati. I soldi dei correntisti ordinari non devono essere oggetto di speculazione e devono essere protetti dal sistema mentre le banche di investimento, in caso di difficoltà, devono essere avviate verso un’ordinata procedura fallimentare, lasciando agli speculatori i rischi connessi ai loro investimenti.

Questo vorrebbe dire impedire agli speculatori di trasferire i loro rischi sulla collettività e quindi impedire loro di trarre enormi profitti (fin che tutto va bene). A questi profitti sono legate le gratifiche e tutti gli altri premi che hanno portato a compensi pazzeschi dei manager finanziari.

La possibilità che questo avvenga è pari alla possibilità che i politici si mettano a stecchetto e rinuncino a vivere a spese del contribuente. Quando si trovano forme facili per scaricare i costi sulla collettività ci si abitua a tenori di vita, a riconoscimenti sociali a cui risulta difficilissimo rinunciare. Le caste si difendono e quando si toccano i loro veri interessi dimostrano una insuperabile capacità di resistenza.

 

Conclusione

Non si può fare nulla? Bisogna capire la realtà, gli interessi in gioco, comprendere perché la Tobin Tax è un palliativo che l’attuale governo ha dovuto concedere per non perdere l’aggancio con alcuni paesi europei, Germania e Francia in particolare, e per coprirsi a sinistra e accondiscendere alle ideologie stataliste molto diffuse.

Monti ha sempre ribadito che la Tobin Tax doveva essere adottata almeno a livello europeo e ha cercato di chiarire i limiti connessi a questa soluzione. Poteva il Governo fare di più e meglio? Con questa maggioranza credo di no. Con un mandato parlamentare più vasto e diretto forse sì. Ormai siamo in campagna elettorale e il Governo sarà sempre più condizionato dalle esigenze propagandistiche delle forze che lo sostengono. Molte leggi verranno bloccate, alcune anche dopo la loro approvazione da qualche ente, espressione delle tante corporazioni che difendono i loro interessi.

La Tobin Tax passerà perché vi sono forze che ne fanno una bandiera mentre non tocca interessi così forti da scatenare vere reazioni: un vero palliativo che comunque graverà sugli esportatori e sui piccoli risparmiatori.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.