BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Romney, un attacco all’Italia che fa il gioco della Cina

Pubblicazione:

Mitt Romney (Infophoto)  Mitt Romney (Infophoto)

Nei giorni scorsi un’inchiesta del New York Times ha portato alla luce la ricchezza accumulata dalla famiglia di Wen Jiabao, leader uscente del Partito, durante la lunga stagione di potere del politico, giudicato al di sopra di sospetti di corruzione spicciola (assai diffusi in Cina. E non solo...): 2,7 miliardi di dollari. Intanto Bloomberg ha fatto i conti in tasca al futuro numero uno Xi Jinping, quasi un miliardo di patrimonio. Certo, questi numeri cadono in un Paese che non dispone degli strumenti di controllo della democrazia parlamentare, del resto in crisi. Ma si ha la sensazione che la ricchezza non susciti scandalo nel Paese del Drago.

La parola d’ordine di Deng Xiao Ping “arricchirsi è rivoluzionario” ha ancora valore. I problemi non mancano di sicuro in un Paese che, spiega l’economista Mao Yushi (nemmeno parente), “dovrà pur affrontare una recessione dopo tre decenni di crescita così sostenuta”. Come è giusto che sia visto che, come rileva lo stesso Mao (premiato dal Cato Institute con un premio che vale quanto un Nobel), un terzo delle case costruite negli ultimi cinque anni è vuoto.

Insomma, non è azzardato sostenere che, mentre l’Europa reagisce alla crisi dello stato assistenziale con una pressione fiscale sempre più alta e l’America si appresta a decidere se seguirne o meno l’esempio, la Cina si prepara ad andare nella direzione opposta. E non è detto che sia la peggiore.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
02/11/2012 - FINANZA/ Romney, un attacco all’Italia (alberto servi)

IO CREDO CHE GLI AMERICANI NON SONO FESSI COME GLI ITALIANI. IL RICHIAMO DI ROMNEY AI CONNAZIONALI E' PIU' CHE GIUSTIFICATO. IN ITALIA IL DEBITO STRATOSFERICO, IL 126% DEL PIL E' IL CLASSICO ESEMPIO NEGATIVO E C'E' PURE TRA NOI CHI SI OFFENDE ! I SOLDI RUBATI DAI TANTI TRA I DISONESTI CHE SI FANNO CHIAMARE ONOREVOLI ELETTI O NOMINATI. NON ABBIAMO SAPUTO SCEGLIERLI. NON SAPPIAMO NEANCHE COME FARGLIELA PAGARE. IN AMERICA OLTRE ALLA PENA DI MORTE CI SON LE SENTENZE DI 150 ANNI DI GALERA, ALTRO CHE IL NOSTRO ERGASTOLO CHE DURA AL MASSIMO TRENT'ANNI. IN ASIA E IN AMERICA LATINA CE' LA PUNIZIONE CORPORALE IN ALTERNATIVA ALLA GALERA. FRUSTATE SUL CULO. SI RISPARMIA SUL CASELLARIO GIUDUIZIARIO. FATEVI UN GIRO A SINGAPORE. NOI INVECE SIAMO PRONTI A DIMENTICARE E A PROTESTARE DISERTANDO LE URNE. E' SOLO COLPA NOSTRA SE NON CI SAPPIAMO ORGANIZZARE RECLAMANDO UNA SELEZIONE. PER FARE IL MEMBRO DEL PARLAMENTO BISOGNA PRETENDERE DA CHI CI CHIEDE IL VOTO, CREDITO PREGRESSO, REFERENZE, MERITO, COMPETENZE E TRASCORSI. UNA PATENTE CON VOTO, COSI' COME SI FA NELLA MAGGIOR PARTE DELLE PROFESSIONI.

 
02/11/2012 - Gli USA , Romney , e noi . (Vito Patella)

A sud di Manhattan, ci sono ancora più di 4 milioni (4.000.000) di persone senza luce elettrica, a causa dell'uragano "Sandy". Questà é una realtà da 5° mondo , non da prima potenza mondiale. Cominciamo a ribellarci a questi mattacchioni (compreso il mormone) che vogliono dare lezioni a noi Italiani, mentre farebbero bene a preoccuparsi delle infrastrutture degli USA, infratrutture carenti/fatiscenti/inesistenti. Per quanto ci riguarda, smettiamola di insultare i Greci, gli Spagnoli, i Portoghesi, che stanno "inguaiati" per colpa dell'euro, una moneta artificiale che serve alla Germania a conquistare l'Europa, senza neanche scomodare la Wehrmacht.