BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LEGGE DI STABILITA’/ Detrazioni e non deduzioni: un’altra batosta per le famiglie

Pubblicazione:

Fotolia  Fotolia

Il Sindacato delle Famiglie onlus accoglie con favore le modifiche che la commissione Bilancio ha dichiarato di voler apportare alla Legge di stabilità, riportando una maggiore attenzione alle famiglie, ai problemi connessi alla disabilità e alla non autosufficienza. Ben vengano quindi gli incrementi delle detrazioni per le famiglie con figli, segno di un’attenzione alla vere malattie del nostro Paese: denatalità e iniquità fiscale per le famiglie con importanti carichi familiari. Ancora di più esprimiamo l’apprezzamento per l’eliminazione dei tetti e delle franchigie sulle deduzioni, per il ripristino dell’aliquota Iva dall’11% al 10% sui beni di prima necessità e infine il ripristino dell’aliquota al 4% dell’Iva per le cooperative sociali.

Nonostante questo non riteniamo adeguato alcun tono trionfalista, in quanto, ancora una volta, non si vede all’orizzonte nessuna politica strutturale per le famiglie, ma solo interventi correttivi senza un chiaro mainstream di fondo. Anzi, a dirla tutta si tratta solo di un tentativo “cerchiobottista” per non scontentare nessuno nell’ambito delle politiche fiscali per le famiglie, segnando quindi un pareggio tra il partito delle detrazioni e quello delle deduzioni.

Anche a costo di apparire eccessivamente “choosy”, vogliamo ribadire che da sempre, come Sindacato delle Famiglie, abbiamo scelto/indicato la strada delle deduzioni come la via maestra per ripristinare quella equità fiscale ancora oggi così disattesa nel nostro Paese. Del resto, anche la proposta del Forum delle Famiglie, denominata Fattore Famiglia, è un sistema molto vicino al concetto di deduzione.

A prima vista questa distinzione può apparire un tecnicismo, eppure dietro questi due termini ci sono due modi molto diversi di concepire lo Stato e il suo intervento e quindi vorrei provare a soffermarmi ulteriormente su queste differenze. La detrazione fiscale è un’agevolazione che opera sull’imposta anziché sul reddito imponibile. La deduzione fiscale è un’agevolazione che opera sul reddito imponibile anziché sull’imposta. Sinteticamente la detrazione è uno sconto sulle imposte, mentre la deduzione è uno sconto sul reddito a cui si applicano le imposte.

Le detrazioni sono ottimi strumenti per politiche che favoriscono investimenti e acquisti, come ad esempio le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie o per l’efficientamento energetico. Con questi strumenti lo Stato ci dice: “Se fate investimenti o acquisti di questo tipo, per un certo periodo avrete diritto a una riduzione annuale delle tasse da pagare”. Nell’ambito delle politiche familiari, è usato come strumento di recupero dei costi sostenuti dalle famiglie per la cura e il mantenimento dei propri figli. In questo caso lo Stato ci dice: “Visto che hai un certo numero di figli, allora meriti una riduzione delle tasse per i costi che hai sostenuto”. Nelle deduzioni il principio di fondo è diverso. È come se lo Stato ci dicesse: “Riconosco che parte del tuo reddito è destinato alla cura, al mantenimento e all’educazione dei tuoi figli (o persone a carico), non è quindi da considerare reddito disponibile, cioè tassabile.”


  PAG. SUCC. >