BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REDDITEST 2012/ Bortolussi (Cgia): le brutte sorprese possono arrivare col redditometro

Pubblicazione:lunedì 26 novembre 2012

Infophoto Infophoto

C’è da sperare, quindi, che prevalga il buon senso: «L’evasore totale, attraverso lo studio settore, non si può scovare. Perché, semplicemente, non esiste e non è soggetto ad alcuno studio. Ma, con il redditometro, sì. C’è da sperare, quindi, che si decida di usarlo ragionevolmente e per i giusti obiettivi: per colpire l’evasione totale, invece che quella spicciola. E’ possibile, ad esempio, che, come ho sottolineato nel mio libro “Evasori d’Italia”, il 50% delle società di capitali non dichiari nulla?».Non lo è. «Per questo mi auguro, che come del resto Attilio Befera ha più volte dichiarato, sia usata cautela del semplice cittadino e della piccola evasione involontaria, per colpire chi, realmente, sta danneggiando tutti i contribuenti onesti».  

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.