BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIGANOMICS/ Tabacci si “vende” a Bersani per un ministero e Sawiris non molla Telecom

Piccolo Cesare. Non c’è nulla di sorprendente nelle anticipazioni delle memorie di Cesare Geronzi lette finora sui quotidiani e i siti internet. Insulti e malignità a piene mani per tutti, come nella natura dell’uomo. La cosa che davvero stupisce è questa: l’11 dicembre, per presentare al pubblico il volume a Roma, al tavolo degli oratori siederà anche un persona che è invece di grande statura come il giurista Pellegrino Capaldo, che nel 1995 arrivò a dimettersi dalla presidenza della Banca di Roma per insanabili contrasti con l’amministratore delegato di allora, appunto Geronzi.

 

Sawiris tiene duro. Il magnate egiziano Naguid Sawiris conferma il suo piano per Telecom Italia: forte aumento di capitale per dotare l’azienda delle risorse necessarie a crescere, soprattutto sul mercato sudamericano, e cancellazione del progetto di separazione della rete. Due punti sui quali lui, gli attuali azionisti Telecom e il presidente Franco Bernabè la pensano in maniera differente. Siamo appena all’inizio di uno show che si annuncia interessante.

 

Marziani. La Nasa ha detto che potrebbero esserci tracce di una vita passata su Marte. Allora i Marziani esistono. Ne sappiamo di più su Grillo.

 

giganomics.it@gmail.com

 

© Riproduzione Riservata.