BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DL PROVINCE/ Arrigo: il Pdl "sacrifica" il taglio sull’altare della Lega

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

In generale, chi occupa delle poltrone, difficilmente vuole mollarle. Si eliminerebbe, inoltre, la possibilità di sistemare gran parte politici locali. Più in particolare, in questa fase, il Pdl ha probabilmente la necessità di salvare il salvabile.

Cosa intende?

Verosimilmente, perderà le prossime elezioni in Lazio e in Lombardia e, di Regioni, gliene resterebbero decisamente poche; contestualmente, si accinge a perdere anche le politiche. A quel punto, se si eliminassero anche le provincie, perderebbe l’ennesimo livello di governo. Non escludo, inoltre, che il fallimento della riforma rappresenti un’altra manovra politica ben precisa. 

Quale?

L’affossamento del dl potrebbe essere il prezzo da pagare alla Lega perché si allei con il Pdl alle politiche. Il Carroccio, infatti, è da sempre il più strenuo difensore delle Province. Il problema è che più che per la mancata riforma in sé, c’è da rammaricarsi per la pessima figura che faremo sul fronte internazionale.

Crede?

Questa operazione darà all’Europa e ai mercati l’impressione che l’Italia non ha alcuna volontà di cambiare e di riformare. Si penserà che se non riusciamo a produrre una riforma tutto sommato così modesta (riordinare le Regioni e i Comuni è analogamente necessario, ma molto più complicato), è impensabile che potremmo portare a compimento quello più imponenti. 

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.