BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALITALIA/ Air France o Cdp per sostituire i “patrioti”?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Guardi, in Svezia la ferrovie e le poste sono pubbliche. Ma funzionano bene. Ma perché già una ventina d’anni fa furono liberalizzate. Si tratta di aziende che sono obbligate e stare sul mercato senza alcuna protezione dallo Stato. In Italia, semplicemente, considerando i precedenti e la proverbiale incapacità del settore pubblico di gestire efficacemente qualunque azienda, di fronte all’aggettivo “pubblico”  viene spontaneo scappare a gambe levate. Lo Stato italiano, laddove si impegna in operazioni di mercato, fa tipicamente peggio degli operatori privati.

 

Come mai, in ogni caso, oggi Air France sembra più convinta a procedere con l'acquisizione rispetto al passato?

 

In passato ha avuto grossi problemi di bilancio rispetto ai quali dovrebbe essere in fase d’uscita, sulla via del risanamento.

 

Vede degli ostacoli alla fusione?

 

In questa fase convulsa, ove le priorità sono altre, potrebbe essere la volta buona che l’operazione riesca. C’è sempre in ballo, tuttavia, l’ipotesi di acquisto da parte Cassa depositi e prestiti. Alternativa che andrebbe scongiurata a tutti i costi.

 

Perché?

 

Si tratterebbe di un salvataggio statale mascherato. Fatto non tanto con i soldi dei contribuenti, quanto con quelli dei risparmiatori postali. Che sono pur sempre contribuenti. 

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.