BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONSUMI NATALE 2012/ Sondaggio Confesercenti: spese in calo del 3%

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Quanto spenderanno gli italiani per questo Natale 2012? Meno dell'anno scorso. Non è una novità sconvolgente, sapendo la crisi che il nostro paese sta attraversando, ma è un dato confermato da un sondaggio a cura di Conferesercenti e Swg: per questo Natale si spenderanno circa 36,8 miliardi di euro contro i 38 che si spesero lo scorso anno, il che significa un 3% di acquisti in meno. C'è anche una spiegazione di ordine psicologico secondo i sondaggisti: "frutto di uno stato emotivo che vede salire la speranza nel Paese, ma allo stesso vede crescere anche il numero di coloro che temono sia il peggior Natale del triennio". La paura per il futuro dunque tiene gli italiani al palo, anche se comunque si continua a spendere. Infatti se cresce il numero di coloro che ha un qualche tipo di speranza (il 54% contro il 51% del 2011) cresce anche il numero di quanto speranze non ne hanno più: siamo a 19 milioni di italiani che ritiene che questo sarà il Natale peggiore dal 2010. Nel 2011 era il 25% a pensarla così oggi siamo al 38%. Per altri venti milioni di connazionali invece non ci sono differenze tra l'anno passato e questo e solo undici milioni ritengono che invece quest'anno sia meglio. A essere maggiormente ottimiste sono le donne, pessimisti invece gli uomini. Nel dettaglio, il sondaggio mostra come la tredicesima sarà salvaguardata piuttosto che spesa: due miliardi in meno per gli acquisti di cui 700 milioni in meno per i regali. Effetto questo probabilmente dovuto anche al saldo dell'Imu che come si sa va pagato entro il 17 dicembre e che per molti sarà un saldo assai salato. In molti poi useranno proprio la tredicesima per risparmiare, in quanto i risparmi familiari risultano molto colpiti dalla crisi in atto: 11 miliardi e 739 milioni saranno infatti messi al sicuro. In pratica si risparmieranno due miliardi di euro in più rispetto allo scorso anno. Dalle tredicesime poi si preleveranno 12 miliardi circa per pagare il mutuo o i debiti che sono aumentati di 641 milioni rispetto al 2011. Infin circa 13 miliardi e mezzo di euro verranno utilizzati per le spese di casa e famiglia, con un calo rispetto al 2011 di un miliardo e 314 milioni di euro.



  PAG. SUCC. >