BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PANIERE ISTAT/ E-book e lotterie istantanee nel calcolo dell'inflazione, cosa cambia

Pubblicazione:venerdì 3 febbraio 2012

Foto Infophoto Foto Infophoto

L'Istat segnala nuovi dati scoraggianti: la spesa ad esempio sale a più il 4,2% con una inflazione che a gennaio ha toccato il 3,2% in leggero calo rispetto al mese di dicembre quando era arrivata al 3,3%. Quello che preoccupa è evidentemente l'aumento dei prodotti che si acquistano maggiormente e cioè il cibo e i carburanti, cresciuti del 4,2% su base annua. Un aumento superiore al tasso di inflazione. La crescita su base mensile è dello 0,8% ed è una crescita al massimo livello anche questa. Intanto l'Istat fa sapere che è cambiato il cosiddetto paniere, quel contenitore virtuale di prodotti in base al quale si calcola appunto l'inflazione. Nel paniere 2012 entrano 1398 tipi diversi di prodotti che poi a loro volta vengono riuniti in 597 posizioni rappresentative. L'anno scorso erano 591. Cambia la sistemazione di alcune fasce, come quella relativa all'energia elettrica. Finita l'introduzione progressiva dei prezzi biorari, essa infatti viene disaggregata in tre posizioni: Tariffa bioraria fascia diurna feriale, Tariffa bioraria fascia notturna, weekend e festivi e Quota fissa. Cambia qualcosa anche per le farmacie in seguito alla recente modifica che permette di fare sconti liberi su tutti i prodotti medicinali di fascia C. Sono state unite le due preesistenti posizioni fascia c sop e fascia c cop nella posizione medicinali di fascia c che, a partire da gennaio 2012, viene rilevata esclusivamente a livello territoriale dagli uffici comunali di statistica. Ebbene nel paniere 2012 spuntano nuovi prodotti, in particolare il libro elettronico, il cosiddetto e-book elettronico e anche l'e-book reader, necessario per poterlo leggere. Non solo: entrano come nuovi prodotti anche le lotterie istantanee come ad esempio il gratta e vinci. Invece non esce nessuno dei prodotti presenti anche nel 2011. L'anno scorso ad esempio era uscito il noleggio dei dvd, visto ilc rollo della catena dei negozi di affitto Blockbuster, mentre qualcuno fa notare che una delle voci che resiste da più tempo è quella dei giornali, presenti nel paniere esattamente da cento anni. Tornando all'inflazione Istat fa sapere che l'inflazione di fondo che ci calcola al netto dei beni energetici e alimentari freschi, è stabile al 2,4%. Invece nella sezione prodotti alimentari si assiste a una crescita esponenziale.


  PAG. SUCC. >