BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

J’ACCUSE/ 1. Privacy e tasse: così lo Stato "spreme" gli italiani

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Luigi Giampaolino, presidente della Corte dei Conti (Imagoeconomica)  Luigi Giampaolino, presidente della Corte dei Conti (Imagoeconomica)

È un’iniziativa che ricorda altri regimi, come gli stakanovisti in alcuni Paesi della vecchia Europa dell’Est. Qui il “bollino” potrebbe essere l’attestato a uno stakanovista del fisco.

 

A suo parere, professor queste prese di posizione avranno un peso politico?

 

Non credo, perché questo è un “governo di tecnici”. Piuttosto dovrebbe avere un peso sui partiti della coalizione che sostiene questo governo. Che cosa ne pensano Alfano, Casini, Bersani? In fondo la Corte dei Conti e il Garante della Privacy fanno solamente il loro dovere, fanno le pulci cercando di salvaguardare i diritti dei cittadini italiani, le norme di uno Stato di diritto. Dovrebbero essere i partiti a raccogliere le indicazioni che vengono da questi organi.

 

Certo che il problema che pongono Corte dei Conti e Garante, unito al problema delle famiglie italiane in difficoltà che stanno facendo sacrifici è ormai all’ordine del giorno.

 

Gli italiani si sono sobbarcati i debiti delle banche, hanno accettato la manovra e stanno facendo i conti con il “carrello della spesa”, ogni giorno. C’è una forte riduzione dei consumi e un’inflazione che supera il 4%. Non parliamo del prezzo della benzina. Io mi chiedo: gli italiani accettano questi sacrifici e li stanno facendo, ma quali sacrifici ha fatto e sta facendo questo Stato? Sarei curioso di avere una risposta.

 

Siamo in un Paese dove il capo della polizia guadagna più del presidente degli Stati Uniti e della Regina Elisabetta, dove un superburocrate supera con lo stipendio qualsiasi segretario di Stato americano.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
14/03/2012 - Ben svegliati.... (Mariano Belli)

Sono mesi che dico che siamo in una dittatura... Da quando ho creato il mio nick. Vogliamo ora anche cominciare a parlare di come possiamo ritornare alla democrazia, cioè ad un potere espressione della volontà popolare, e che faccia gli interessi del popolo? Capisco che questo suona strano nel nostro Paese, sembra roba da marziani.....