BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

TASSE/ L’esperto: sanzione sociale? Da Passera parole "pericolose"

InfophotoInfophoto

Credo che il fisco dovrebbe dimostrare innanzitutto una buona competenza tecnica. Il messaggio culturale che sta arrivando deve poi essere calibrato e deve essere compreso da tutti i cittadini italiani. A mio avviso, a volte, mi pare che questo “governo” parli soprattutto alle èlites del Paese, a quelli che leggono i giornali, a quelli che si occupano delle questioni del bilancio del Paese, della situazione economica, della grande crisi finanziaria. La grande parte dell’opinione pubblica si trova smarrita di fronte a certe situazioni e a certi argomenti. Il drammatico fatto di Bologna rientra probabilmente in uno di questi casi.

 

C’è anche da considerare che oggi si ha la percezione di una pressione fiscale molto alta.

 

Infatti, ci sono due fattori che si assommano. Da un lato c’è questo nuovo messaggio che arriva e modifica una cultura che era molto tollerante verso l’evasione, dall’altro c’è ormai una pressione fiscale in Italia che, per molti, diventa quasi un’ossessione per far fronte ai debiti del passato.

 

Non le pare che tutto questo sia arrivato con un passaggio troppo rapido?

 

Anche questo è un aspetto che va considerato. Il cambiamento di una cultura deve essere gestito e fatto comprendere. Ho visto un articolo di Attilio Befera nei giorni scorsi che mi sembrava ragionevole su questo punto. Occorre accompagnare la grande massa dell’opinione pubblica su delle posizioni corrette. Il cambiamento in questo caso è stato rapido e il fisco a molte persone è sembrato quasi “metallico” ed è stato vissuto come arrogante. Il problema è che occorre trovare la giusta comunicazione e una buona competenza tecnica.

 

Probabilmente proprio in una situazione come questa, dove stanno verificandosi casi come quello di Bologna e altri.

 

Bisogna stare attenti a questi esempi, perché portano con loro una certa violenza. È per questa ragione che bisogna misurare, fare attenzione alle frasi forti. In questo momento, considerando i mutamenti culturali, l’emergenza che viviamo, la pressioni fiscale che c’è, mi rendo perfettamente conto che è difficile fare una campagna mediatica sulle tasse. Ci vuole grande accortezza e soprattutto, ripeto, il fisco deve dimostrare grande competenza.

 

(Gianluigi Da Rold)

© Riproduzione Riservata.