BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l’Europa ha fallito il salvataggio dell’Italia

Pubblicazione:mercoledì 11 aprile 2012

Mario Monti, Nicolas Sarkozy e Angela Merkel (Infophoto) Mario Monti, Nicolas Sarkozy e Angela Merkel (Infophoto)

È presto per dirlo. Se i socialisti vincessero in Francia, se la Spd mandasse via la Merkel, tutto potrebbe cambiare. Certamente più il tempo passa, più aumentano le difficoltà della moneta unica. Penso poi che gli Usa faranno di tutto per mantenere l’euro, soprattutto per un fatto geostrategico: non vogliono guai in Europa con tutto quello che sta succedendo nel Nord Africa.

 

Quel che sta accadendo dimostra che le politiche di rigore sono un errore?

 

Io che non sono nessuno l’avevo detto anni fa; anche altri molto più bravi di me l’hanno detto: quel tipo di politica non poteva che portarci a capire che il problema di fondo è la crescita e che è necessaria un po’ di inflazione. Perché se continuiamo con questa politica deflazionistica non andiamo da nessuna parte: i prezzi crolleranno e i debiti pubblici non potranno che aumentare. Adesso sembra che se ne siano accorti anche gli investitori. Non che non lo sapessero prima, ma allora gli interessava compiere le loro colossali speculazioni sui grandi collocamenti dei titoli di stato.

 

E la scelta dell’Italia di raggiungere il pareggio di bilancio entro l’anno prossimo?

 

È un’assoluta follia. Così come l’idea di voler mettere il pareggio di bilancio in Costituzione è una stupidaggine. Neanche Einaudi, che su questo aveva idee molto rigide, lo farebbe in simili condizioni.

 

Ma a questo punto cosa dovremmo fare come Italia?

 

Dovremmo rinegoziare, battere i pugni sul tavolo europeo. Non credo che possa farlo il governo Monti. Devono farlo le forze politiche. Il Pd fa parte dell’Internazionale socialista, che dovrebbe chiedere la rinegoziazione di Maastricht. In questo tatticamente insieme alle destre, che in fondo chiedono la stessa cosa.

 

Perché non potrebbe farlo il Governo?

 

Monti è una sorta di “profeta” del liberismo deflazionista. Mi sembra difficile che possa chiedere una politica diversa. In ogni caso mi pare che tutta questa fiducia che i mercati avrebbero dovuto avere in lui si stia liquefacendo.

 

Nei giorni scorsi è sembrato che anche con la grande stampa internazionale (basta pensare a Financial Times e Wall Street Journal) la “luna di miele” sia finita.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >