BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSA/ Spread e Btp. L'esperto: i mercati restano nervosi. Vi spiego perché

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Con Alessandro Spataro parliamo poi di spread, il cui andamento «è dovuto essenzialmente agli stessi motivi che ho elencato in precedenza. Lo spread chiaramente aumenta perché riflette le incertezze che sono relative ai debiti sovrani, e questa crisi che sta avvolgendo l’area Euro, e in particolar modo paesi come Spagna e Italia, fa sì che gli investitori trovino sempre più rischioso venire ad acquistare titoli di Stato italiani. E’ tutto legato alla situazione macroeconomica dei debiti dei vari Paesi, e non dimentichiamo che l’Italia è uno dei paesi che ha il debito pubblico più alto di tutta l’area Euro. Inoltre, le ultime manovre economiche rilasciate dal governo Monti non hanno certamente facilitato l’arrivo di investitori esteri nel nostro Paese». Infine Spataro ci spiega che le aste dei Bot di ieri e quella dei Btp di oggi «sono di poco sotto le attese, e in entrambi i casi il numero di investitori non è stato quello che ci si aspettava. E’ stato sicuramente un altro brutto colpo, a dimostrazione ancora una volta della mancanza di volontà da parte degli investitori esteri di effettuare acquisti di titoli di stato in Italia. E questa mancanza di fiducia rappresenta ovviamente una altro brutto segnale sui mercati».

 

(Claudio Perlini)

 

© Riproduzione Riservata.