BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

I NUMERI/ Produzione industriale ed esodati, tutti gli errori dei tecnici

FotoliaFotolia

La questione creditizia, infine: «oltre ad aver difficilmente accesso ai prestiti, molte chiudono perché non riescono a esigere i propri crediti nei confronti della pubblica amministrazione. Ebbene: l’esecutivo ha il dovere di ridurre la spesa per pagare i propri debiti». Tornando alla Fornero: «E’ gravissimo – commenta Preti - che dopo tre mesi non si sappia ancora con precisione quanti sono gli esodati. Il ministro farebbe quindi bene a guardarsi in “casa propria”. Inoltre, attribuire alla imprese la colpa degli esodati la dice lunga sui suoi ascendenti politici. Si tratta, infatti, di affermazioni che vanno di pari passo con il definire gli imprenditori “padroni”». Va fatta una precisazione:  «purtroppo, ci sono aziende che, effettivamente si comportano così. Tuttavia, sono una sparuta minoranza e, prevalentemente, hanno grandi dimensioni e proprietà multinazionale. Non rappresentano di certo – conclude -  il nostro sistema di sviluppo».

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.