BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Ecco perché gli incentivi alle imprese sono inutili

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

I soldi utili sono quelli che riescono a creare impresa, innovazione e sviluppo, e questo i soldi alle nostre imprese non lo fanno. Gli incentivi italiani sono quindi inutili perché vengono dati alle imprese per mantenerle in vita, per farle sopravvivere nel mare di debiti in cui si trovano, e non per creare grandi, buone e solide aziende. In Germania il denaro pubblico viene davvero utilizzato per creare innovazione tecnologica e per lo sviluppo, mentre l’Italia usa queste risorse per far fronte agli extra-costi che un’impresa deve sopportare se lavora sul nostro territorio.  

Cosa dovrebbe fare a suo giudizio il governo?

Il governo deve avviare una vera rivoluzione su questo tema, che significa abolire gli incentivi e abbassare le tasse. Può sembrare assurdo, ma le assicuro che le migliori imprese italiane sono favorevoli a un’idea del genere.

Come mai?

Perché gli incentivi vengono destinati alle imprese peggiori, non a quelle migliori. Quindi una buona impresa si ritrova di fronte i concorrenti peggiori che, dopo aver ricevuto il denaro pubblico, le fanno concorrenza non con la qualità, ma con un abbassamento dei prezzi dei loro prodotti perché di fatto sono stati pagati dallo Stato. E’ quindi presente una evidente distorsione della concorrenza che va a danno delle imprese migliori, ed è proprio questo il paradosso tutto italiano.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.