BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

CORTE DEI CONTI/ Iva, Imu e benzina: scoperto il costo dei diktat dell'Europa

InfophotoInfophoto

E questo è inevitabilmente preoccupante. La Borsa sale e scende. Ma lo spread che si mantiene su quei livelli ci costringe a pagare il nostro debito su quei livelli. Può anche scendere sotto i trecento, ma quando si stabiliscono emissioni di titoli con quello spread, il debito costa quello che costa in base allo spread.

Tutto questo può portare a un effetto delusione di questo governo?

Penso che alla fine sia inevitabile. Non c'è una parola di incoraggiamento, non c'è una speranza, non c'è un cenno di ottimismo. In queste condizioni non è possibile che la situazione possa ancora durare a lungo. Capisco l'emergenza, ma qui è bene che si ritorni a delle visioni politiche più complessive. E che lo si faccia in tempi ragionevoli.

 

(Gianluigi Da Rold)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
24/04/2012 - immaginiamo 'italia 2020 (antonio petrina)

L'esercizio di immaginare l'Italia 2020, come proposto nel DEF, è quello di una zona con la pressione fiscale non al45% ma almeno nella media europe! Una domanda al prof Bruni : ma europa 2020 non raccomandava una fiscalità favoervole alla crescita e non una politica espansivva con effetto recessivo sulla crescita e/o di spiazzamento degli investimenti privati? Gli effetti macroeconomici si vedono nel breve periodo e non nel lungo periodo e la crescita è operazione da innestare da subito!