BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

ASTA BTP/ L’esperto: così il downgrade della Spagna condiziona i nostri mercati

InfophotoInfophoto

Da questo ultimo punto di vista, gli sforzi non sono ancora sufficienti. «Il Fondo salva Stati ammonta a circa 700 miliardi di euro, ritenuti dai mercati del tutto inadeguati. Contestualmente, ci sono ancora molte resistenze agli Eurobond, mentre la governance europea - e soprattutto la Germania - mostrano dubbi e incertezze sul da farsi quando, addirittura, non esprimo il completo disinteresse rispetto alla possibilità che alcuni Stati facciano default». 

La Bce, infine: «Dobbiamo ricordare che il suo obiettivo principale è il contenimento dell’inflazione e quindi i suoi margini di manovra per stimolare l'economia sono limitati. In ogni caso, le due innovative operazioni Ltro di Draghi (circa 1000 mld di prestiti a lungo termine e all'1% alle banche) sono state un colpo di genio e hanno sortito effetti positivi». Esse, secondo il professore, hanno percorso l'unica strada al momento praticabile: «Rifinanziarie, cospicuamente, le banche, anziché gli stati, contando sul fatto che parte di queste somme fossero poi utilizzate dalle banche per sostenere il debito pubblico (come in effetti è avvenuto)». 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.