BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

TOBIN TAX/ Il Parlamento europeo approva la proposta di tassa sulle transazioni finanziarie

E' stata approvata a larga maggioranza una proposta di legge sulla tassazione delle transazioni finanziarie, tassa che potrebbe portare 55 miliardi di euro alla comunità europea

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza la relazione che propone l'introduzione di una imposta sulle transazioni finanziarie. Si tratta della più volte nominata in tempi recenti Tobin Tax chiamata così dal nome dell'economista premio Nobel James Tobin che la propose la prima volta nel 1972. E' una tassa che ha come scopo di far pagare una imposta sulle transazioni effettuate sui mercati valutari in modo da ottenere l'effetto di stabilizzarli in tale modo penalizzando le speculazioni valutarie nei tempi brevi. In tal modo la tassa si propone lo scopo anche di garantire entrate valutarie da destinare alla comunità internazionale. La tassa venne pensata all'indomani dello scandalo Watergate che colpì l'amministrazione Nixon. Il Parlamento europeo ha approvato la relazione sul tema con 487 sì, 46 astenuti e 152 no. La relazione è firmata dall'eurodeputata greca dei Socialisti e Democratici Anni Podimata. Tale relazione modifica la proposta di direttiva che era stata presentata dalla Commissione: si chiede adesso ai 27 paesi membri dell'Unione di adottare la tassa sulle transazioni finanziarie se possibile su tutto il territorio dell'Unione. Nella relazione approvata viene chiesto all'Unione europea di fare in modo che l'Unione stessa"guidi gli sforzi tesi alla conclusione di un accordo a livello mondiale". L'entità della tassa non è stata decisa, ma la relazione propone che "la pressione fiscale sia relativamente maggiore per le operazioni più speculative e più destabilizzanti da un punto di vista finanziario". Secondo quanto calcolato da alcuni esperti del settore, con questa tassa si potrebbero raccogliere anche 55 miliardi di euro che potrebbero essere utilizzati per  "contribuire al risanamento fiscale al fine di stimolare la crescita e la creazione di posti di lavoro". Adesso la prossima mossa è l'arrivo della proposta di legge al Consiglio Ue che si riunita oggi pomeriggio stesso a Bruxelles. La Tobin Tax è oggetto di discussione e proposte all'interno di singoli Paesi in tutto il mondo. Anche in Italia vennero raccolte quasi duecentomila firme per l'introduzione di una tassa del genere. La proposta di legge venne depositata in Parlamento nel 2002 senza che pii se ne fece più nulla.