BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI D'ORO/ Dragoni (Il Sole 24 Ore): vi spiego perché il governo ieri è stato battuto al Senato

Infophoto Infophoto

Questa affermazione di Monti mi ha sorpreso, perché proprio lui ci ha abituati a seguire le indicazioni europee e portarle anche nel contesto italiano. E’ particolare che Monti, nella difficoltà dell’economia italiana, con il crescente debito pubblico e con l’allontanamento dell’obiettivo del pareggio di bilancio nel 2013 e probabilmente anche nell’anno successivo, dia in qualche modo la colpa all’Europa. Credo quindi che si tratti essenzialmente di una chiara difficoltà della politica economica di questo governo.

Durante l’incontro a Roma con Monti e Fornero, il premio Nobel per l’Economia, Joseph Stiglitz, ha detto sottolineato che «nella storia, nessuna grande economia europea si è mai ripresa rapidamente solo con l'austerità. Deve essere chiaro che la situazione peggiorerà». E’ d’accordo?

In linea generale mi trovo d’accordo con questa affermazione, soprattutto perché quando l’austerità si accompagna ad un aumento delle tasse, come nel caso italiano, si arriva ancor di più alla recessione. Come hanno fatto notare anche oggi sul Corriere della Sera Francesco Giavazzi e Alberto Alesina, con cui mi trovo perfettamente d’accordo, un tentativo di curare il deficit imponendo delle tasse ma senza incidere sulla spesa non fa che alimentare la spirale recessiva che, portando al raffreddamento dell’economia e alla riduzione del Pil, crea proprio l’effetto opposto.

 

(Claudio Perlini)  

© Riproduzione Riservata.