BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BENZINA/ Importazioni da paesi non Ue sottoposte ad autorizzazione dal 2013

Pubblicazione:venerdì 15 giugno 2012

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Le importazioni di benzine prodotte da Paesi non appartenenti all'Unione europea potrebbero essere sottoposte ad autorizzazione a partire dal prossimo anno. La norma, secondo quanto riporta l’agenzia Reuters Italia, compare in due diverse bozze del decreto sviluppo contenente le “misure urgenti per la crescita”, presentato dal ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera, la cui discussione è al primo punto del Consiglio dei ministri previsto per oggi. Nel decreto si legge infatti che "A decorrere dal primo gennaio 2013 l'importazione di prodotti petroliferi finiti liquidi da Paesi non appartenenti all'Unione Europea è soggetta ad autorizzazione del ministero dello Sviluppo economico, sentita l'Agenzia delle Dogane, rilasciata sulla base di criteri determinati con decreto del ministero dello Sviluppo economico, di concerto con il ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio, da adottare entro tre mesi dall'entrata in vigore del presente decreto, nel quale sono individuati i requisiti minimi per l'ottenimento dell'autorizzazione, tenendo anche conto dell'aderenza dell'impianto estero di produzione dei prodotti petroliferi oggetto di importazione alle prescrizioni ambientali, di salute dei lavoratori e di sicurezza, previste dalla disciplina comunitaria per gli impianti produttivi ubicati all'interno della Comunità". Inoltre, riporta sempre l’agenzia Reuters Italia, la relazione tecnica spiega che "La disposizione consente anche di evitare di peggiorare le condizioni ambientali complessive attraverso la delocalizzazione delle raffinerie in paesi extraeuropei che hanno vincoli ambientali minori”. Intanto è pronta a cominciare l’iniziativa firmata Eni che prevede una riduzione dei prezzi di benzina e gasolio per tutti i week-end estivi fino al 2 settembre prossimo. Lo sconto avverrà solamente nei distributori che aderiranno all’iniziativa e comincerà già da questo fine settimana. Tra sabato e domenica i prezzi subiranno quindi un taglio di circa 20 centesimi al litro rispetto a quelli fissati nel corso della settimana dallo stesso distributore. Nella pratica, una riduzione del genere equivale a uno sconto di circa 10 euro su un pieno di cinquanta litri.  


  PAG. SUCC. >