BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 1. Forte: ecco il "tandem" che affonda Europa e Italia

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Questa è una semplificazione, in quanto oggi esiste un altro problema ben più grave di quello greco. Alla spagnola Bankia mancano 15 miliardi di euro di capitale e il governo di Madrid non è in grado di finanziarla, in quanto dovrebbe emettere debito pubblico superiore all’1% del Pil spagnolo. Bankia rischia di fallire determinando effetti negativi a catena. La preoccupazione per questo scenario sta determinando fughe di depositi dalle banche spagnole e, di conseguenza, anche dagli istituti di credito dei paesi vicini. Questi fenomeni si potrebbero evitare se ci fosse un intervento del fondo salva-Stati per acquistare quote di Bankia, ricapitalizzandola per 15 miliardi. Ovviamente si creerebbe il precedente, per cui un’autorità europea dovrebbe intervenire nel caso d banche con problemi, e questo come dice Draghi comporterebbe che ci sia un’autorità europea di alta vigilanza su tutte le banche.

 

In che modo è possibile garantire i depositi bancari?

 

I depositi bancari dovrebbero essere garantiti a livello europeo, con pagamenti assicurativi da parte delle banche, ma in un pool unico europeo. La Germania non accetta queste soluzioni. Monti non ha la bacchetta magica, ma il nostro premier, che dovrebbe essere un tecnico oltre che un esperto di economia monetaria, non si è associato al presidente della Bce Draghi per chiedere questo intervento che la Spagna sollecita. Questo fatto dimostra un’inerzia e un’incapacità di intervenire molto grave da parte del nostro governo. Solo se gli altri paesi si muovono a fare un pressing sulla Germania, è possibile infatti fare cambiare idea alla Merkel.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.