BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSE/ Apertura in calo per Piazza Affari, spread in rialzo

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

In attesa del vertice europeo in programma a Bruxelles il 28 e il 29 giugno e nel giorno della partenza della nuova piattaforma di negoziazione Millennium, Piazza Affari fa registrare un avvio di seduta negativo come anche il resto dei  mercati azionari europei, a dimostrazione del fatto che nonostante i piccoli progressi dei giorni scorsi la cautela resta ancora alta. Gli investitori restano inoltre prudenti in attesa delle aste previste in Italia e Spagna: domani è infatti prevista l´asta di CTZ e BTP€i per un ammontare compreso tra i 2,5 e i 4 miliardi di euro, mentre per il 27 giugno è prevista l´asta di Bot semestrali dalla quale il Tesoro prevede di raccogliere 9 miliardi di euro. Giovedì sarà invece la volta dell´emissione di Btp a medio-lungo termine per un controvalore compreso tra i 4 e i 6 miliardi euro. Piazza Affari perde il 2,3%, il Cac 40 di Parigi fa registrare una flessione dell’1,1%, mentre il Ftse 100 di Londra e il Dax di Francoforte mostrano un calo rispettivamente dello 0,5 e dell’1,4%. Titoli bancari in calo: Intesa (-2,4%), Unicredit (-3,5%), Mediobanca (-2,7%), Ubi (-2,3%), mentre pesanti perdite si registrano anche per gli industriali: Impregilo (-3,1%), Finmeccanica (-2,9%), Fiat (-2,6%), Fiat Industrial (-2,4%). Dopo un 2,6% in positivo della scorsa settimana, anche la Borsa di Tokyo fa registrare in questa prima seduta della settimana una flessione dello 0,72%, ma brutte notizie giungono anche da Shangai (-1,6%), da Hong Kong (-0,1%) e da Seul che chiude con un 1,9% in negativo. Lo spread tra Btp e Bund ha aperto a 421 punti per poi andare in rialzo a 435, mentre lo spread tra i bonos spagnoli e gli equivalenti titoli tedeschi è a quota 489 punti. Parlando dei rendimenti, vediamo che quello dei bund tedeschi a dieci anni è dell’1,5%, quello dei bonos spagnoli del 6,3% mentre quello dei Btp italiani è del 5,8%. Anche l’euro risulta in leggero calo: la moneta unica viene infatti scambiata a 1,252 rispetto al dollaro e a 100,3 contro lo yen. In attesa dei dati odierni, nella giornata di venerdì Wall Street aveva chiuso in rialzo, con il Dow Jones che faceva registrare un aumento dello 0,53%, lo S&P 500 dello 0,72% e il Nasdaq in crescita dell’1,17%. 



  PAG. SUCC. >