BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Pelanda: basta con l'Europa, ecco il piano per salvarci da soli

Pubblicazione:

Angela Merkel e Francois Hollande (Infophoto)  Angela Merkel e Francois Hollande (Infophoto)

Da un lato l’Italia è in grado di poter fare queste cose. Dall’altro, le condizioni politiche correnti lo rendono improbabile. In questa situazione è probabile che Monti provi una strategia di galleggiamento con qualche limatura alla spesa e iniziative di minimo sviluppo, ma contando ancora sull’aiuto europeo in quanto la legittimità del suo incarico deriva dall’idea che nessuno meglio di lui possa ottenerlo. ù

La Bce, infatti, qualcosa farà. E forse potremo galleggiare per tutta l’estate. Ma poi il calo del Pil annuo che sta andando oltre il 2% produrrà conseguenze nelle strade. La pressione del mercato globale che vuole una garanzia europea per il debito italiano o un progetto nazionale fortissimo che lo riduca, come detto sopra, diventerà più forte e vorrà risposte. La Germania impedirà all’Europa di darle e l’Italia non potrà più sperare di galleggiare. Quindi l’Italia può solo rimandare solo di qualche mese la decisione di avviare un progetto nazionale fortissimo di riordino o di cadere nel disordine irreversibile a cui seguirebbe la perdita totale della sovranità.

Dobbiamo renderci conto che per la prima volta dal dopoguerra l’Italia dovrà generare un progetto nazionale fortissimo e serissimo che dovrà cambiarla per intero. Non si scherza più.

 

www.carlopelanda.com



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
25/06/2012 - Domanda (Antonio Ferri)

Domanda; ma fatto tutto questo avrebbe ancora senso stare nell'euro?