BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPENDING REVIEW/ Statali e sanità: i "conti" del Governo non tornano

Pubblicazione:

Enrico Bondi e Mario Monti (Foto: Infophoto)  Enrico Bondi e Mario Monti (Foto: Infophoto)

Hanno colpito direttamente il “carrello della spesa”, hanno colpito quei redditi che in genere consumano. Questo è stato l’errore più grave di questo governo: mettere a rischio i redditi dei ceti medi e medio-bassi. Le conseguenze si vedono nei numeri, nel crollo dei consumi, nei settori in difficoltà. Un errore simile non era prevedibile da parte di un “governo dei tecnici”. In genere, quando ci si rivolge a un architetto per costruire o arredare una casa, si pretende della professionalità.

 

Come giudica allora questo governo nel suo complesso?

 

Un governo che si muove con scarsa professionalità. Fin dalle prime mosse, avevamo parlato delle varie competenze che non fanno mai una visione. In Italia, in 150 anni di storia, pochi statisti hanno avuto visioni e si sono avvalsi di competenti in varie materie. Ma in genere i leader prevedono, seguono una loro visione, anticipano i fatti. In questo momento sta accadendo tutto il contrario.

 

A parte questi provvedimenti di taglio alla spesa pubblica che nessuno riesce poi a vedere concretamente, proprio recentemente c’è stato una notizia che dovrebbe abbastanza allarmare: la Bri, la Banca dei regolamenti internazionali, ha comunicato che le banche, in questi quattro anni di crisi, hanno continuato a fare le loro speculazioni e il loro trading.

 

È una notizia che non mi stupisce affatto. Le banche lo hanno fatto certamente, perché si muovono su un terreno completamente deregolamentato sul modello voluto dagli americani.

 

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.